Home Scelte per voi Le 3 migliori piattaforme di social media managing disponibili online

Le 3 migliori piattaforme di social media managing disponibili online

885
0
CONDIVIDI
social media manager

Essere un social media manager richiede tempo, attitudine e la capacità di essere multi tasking. Non solo: per svolgere al meglio la professione, considerata la frenesia del mondo  virtuale, è necessario riuscire ad organizzarsi in modo tale da fare 3, 4 o addirittura 5 azioni contemporaneamente.

Per il social media manager…e non solo

A meno di essere dei robot, è francamente impossibile per qualsiasi essere umano. In questi casi ciò che viene in aiuto dei social media manager sono delle piattaforme specifiche, pensate per organizzare il proprio lavoro su tutti i social che si è soliti utilizzare, dimezzando i tempi che si impiegherebbero a gestire tutti i network, e riuscendo ad operare contemporaneamente su Facebook, Twitter, Instagram e chi più ne ha, più ne metta. Ecco di seguito i 3 che consigliamo per cominciare a farsi le ossa.

I SOCIAL MEDIA SONO STRUMENTI. IL REAL-TIME È UN ATTEGGIAMENTO MENTALE

Hootsuite

Si tratta di una delle piattaforme più conosciute ed utilizzate, con ogni probabilità a causa, o grazie, alle proprie funzionalità, che sono numerose anche nella versione free. Sì, perché tutti i siti che si occupano di social network prevedono dei pacchetti a pagamento, che naturalmente presentano dei tool interessanti e spesso innovativi, in grado davvero di fare la differenza e semplificare la vita ai professionisti.

hootsuite-logo-dashboard

Hootsuite, nella sua versione base, offre un pacchetto piuttosto completo, che permette di caricare fino a 5 profili social aziendali. Il social media manager potrà programmare i propri post su diversi social network a lungo termine, caricando immagini e video, facendo ricerche specifiche ed analizzando l’andamento dell’interazione nei propri canali di comunicazione. Tutti i flussi potranno essere tenuti sotto controllo in modo facile ed immediato, e l’esperienza lavorativa sarà di assoluta qualità.

Un servizio completo e di grande valore, adatto a noobies e a professionisti del settore della comunicazione.

Buffer

Una piattaforma più snella ed agile rispetto ad Hootsuite, che sebbene sia più maneggevole e con una grafica ed una impostazione più intuitive, non offre un servizio completo come quello del suo diretto concorrente.logo-whiteC’è da dire sin dal principio che parte come uno strumento pensato per gestire Twitter, ed è quindi nell’organizzazione ed aggiornamento di questo social che dà il meglio di sé. È possibile infatti programmare i nostri tweet nell’arco della giornata, impostando più di un recall nel corso delle 24 ore, per poter raggiungere una fetta di utenza più ampia. Non è un mistero, infatti, per chi utilizza il social cinguettante, che i propri post sono visualizzati, nella maggior parte delle circostanze, dagli utenti che ci seguono e sono online proprio nel momento in cui il nostro messaggio vede la luce. Per questa ragione può essere utile riproporre più volte i nostri 160 caratteri, per non rischiare di “tagliare” fuori una parte di follower che potrebbero essere interessati a quanto scriviamo. In tempi più recenti ha incluso nel proprio servizio la gestione di Facebook, Linkedin e Pinterest, non all’altezza, tuttavia, dell’efficienza ed efficacia garantite da Hootsuite.

Uno strumento utile, consigliato per chi si affaccia per la prima volta nel mondo del social media managing.

Sendible

Una piattaforma probabilmente più professionale, adatta molto ai professionisti che operano con grandi aziende, o comunque con imprese che possono garantire dei budget piuttosto elevati per la gestione della comunicazione e del web marketing.sendibleCon questo non vogliamo, tuttavia, dire che i principianti o le piccole imprese non possono sfruttarlo, tutt’altro. Sendible, infatti, nel suo proporre tutti i servizi di base che ci si aspetterebbe da una piattaforma per gestire i canali social, ha previsto fin dalla sua nascita delle differenti fasce di prezzo: dei pacchetti più o meno completi, indirizzati a differenti tipologie di professionisti. Con un pacchetto gratuito, ovvero a costo zero, è possibile caricare nella piattaforma fino a 3 profili social differenti, con delle limitazioni piuttosto evidenti nella programmazione, lo scheduling, dei propri post, e nell’analisi dei propri “dati” relativi al traffico e al social engagement. Con i pacchetti più professionali, invece, è possibile, crescendo, sfruttare servizi di archiviazione messaggi, geo-localizzazione, oltre ad avere anche un supporto professionale garantito e di qualità: ma si tratta di servizi che, sommati l’uno all’altro, possono venire a costare anche diverse centinaia di euro al mese. Non alla portata, quindi, di tutte le aziende o privati.

Un’ottima piattaforma, ricca di funzionalità e tool, indicata per lo più per i professionisti del settore e per chi collabora con grandi aziende.